Workshop L – Luca Gnerucci

IL LUOGO IN -“VISIBILE”

Teatro del Romito, via del Romito 10, Firenze
Sabato 10 gennaio 2015 10.30 – 17.30 Domenica 11 gennaio 2015 10.30 – 14.30

L’invisibile diventa visibile.
L’intangibile diventa tangibile.
La scena diventa viva.
Con Luca Gnerucci

Laboratorio di 10 ore . Numero massimo partecipanti 15.

Quando entriamo in scena abbiamo tante possibilità per stupirci e per godere di quel tempo che piano piano, momento dopo momento, diventa una storia.
Una storia assembla personaggi, suggestioni, rumori, eventi, azioni e reazioni, emozioni, montaggio e molto altro, ma soprattutto una storia vive sempre in un luogo fisico, sia esso reale o di fantasia.

Riuscire ad evocare quel luogo fisico, farlo vivere, utilizzarlo per quello che è e farlo emergere dal nulla non è affatto semplice, ma possibile.
Quando ci riusciamo la cortina di nebbia che avvolge la scena si dirada, noi e il pubblico vediamo materializzarsi ciò che prima non c’era.
Il percorso ci porterà a prendere confidenza prima con il nostro corpo e poi con l’ambiente che vogliamo evocare.
Con vari esercizi e varie improvvisazioni guidate proveremo a controllare il nostro corpo e cercheremo di utilizzare i luoghi che evochiamo per farli diventare vivi.
Programma:
– Esercizi di riscaldamento
– Prendere conoscenza del nostro corpo e della nostra manualità
– Costruire, vedere, sentire ed utilizzare un ambiente
– Vivere dentro la scena
– Esercitazioni guidate
– Improvvisazioni guidate

Partecipando a questo workshop avrete diritto ad un biglietto di ingresso per lo spettacolo MICROSCOPERA a 5 euro (anzichè 12 euro).

Per informazioni, costi ed iscrizione visita la pagina Workshop!

Luca Gnerucci

gnerucciComincia a calcare le scene all’età di 4 anni nella scuola dell’infanzia grazie ad insegnanti amanti dell’arte del teatro, da allora continua la sua formazione nelle scuole e in alcuni gruppi teatrali locali.
Nel 2000 all’età di 24 anni frequenta il corso di propedeutica teatrale nella scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone.
Nello stesso anno comincia a frequentare il corso di recitazione e improvvisazione teatrale presso l’associazione Culturale Belleville di Bologna.
Continuano da allora i suoi studi sul teatro e sull’improvvisazione partecipando a molti stage e laboratori tenuti, tra gli altri, da Fabio Mangolini, Antonio Vulpio, Francesco Brandi, Alfredo Cavazzoni, Jill Ferris, Randy Dixon e Patti Stiles.
Dal 2002 comincia a fare spettacoli totalmente improvvisati come il Match di Improvvisazione teatrale, Imprò, Freak Out, Catch Imprò, Harold e spettacoli di improvvisazione di strada.
Dal 2005 diventa docente di tecniche di improvvisazione teatrale presso l’Associazione Culturale Belleville. Con la quale collabora per l’organizzazione artistica e didattica.
Collabora con l’associazione Cambiscena della quale è uno dei direttori artistici e didattici.
Collabora con società che si occupano di formazione e di edutainment.
Nel 2007 fonda, insieme a Antonio Vulpio e Antonio Contartese, la compagnia Professionale “TEATRO A MOLLA”, con lo scopo di progettare, produrre e mettere in scena spettacoli di teatro d’improvvisazione. Con quest’ultima compagnia crea e mette in scena gli spettacoli “Così è…improvvisato”, “Microscopera – storie in scala 1:1”, “So’Shemi”, “Fast Comedy”, “Plagio” e altri spettacoli.
Nel 2010 nasce la “Scuola di Teatro di Improvvisazione” di “TEATRO A MOLLA” a Bologna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...